Quando si soffre di ipoacusia, cioè si ha una perdita di udito, la soluzione è l’ultilizzo di protesi acustiche personalizzate e opportunamente regolate per affrontare al meglio tutte le situazioni di ascolto e, soprattutto, per prevenire l’isolamento e la depressione.

Gli apparecchi acustici da soli però, per quanto sofisticati siano, no possono ripristinare l’udito al 100%, soprattutto nelle situazioni considerate più “difficili” e cioè in presenza di un rumore di fondo importante (ad esempio al ristorante o ad una festa).
Ecco perciò alcuni consigli per gestire al meglio le occasioni di ascolto più impegnative e trarre il maggior vantaggio dai vostri apparecchi:

  1.  Se avete uno stile di vita attivo e frequentate spesso ambienti ampi e affollati (ad esempio i bar, i ristoranti o i centri ricreativi) comunicatelo al vostro Audioprotesista e, in fase di acquisto, optate per un modello di apparecchi più performante (fascia avanzata o premium); questi, infatti, sono dotati di una maggiore sensibilità al rumore e una elaborazione del suono più veloce. Inoltre hanno la possibilità di collegarsi ad alcuni accessori opzionali che aiutano a migliorare l’ascolto.
  2.  In fase di regolazione dei vostri apparecchi, chiedete all’Audioprotesista di abilitare un secondo programma (accessibile premendo il pulsantino o tramite telecomando) da poter utilizzare in ambienti particolarmente rumorosi; le protesi digitali si adattano già automaticamente alle diverse scene acustiche, ma in questo modo avrete anche la possibilità di spegnere momentaneamente l’amplificazione senza dover togliere gli apparecchi
  3.  Se vi trovate ad ascoltare un oratore in uno spazio ampio, ad esempio una sala conferenze o in chiesa, non sedetevi mai al centro della stanza, ma piuttosto vicino alle pareti o, meglio ancora, in prossimità degli altoparlanti. La rifrazione delle onde sonore, infatti, in questi ambienti può generare dei veri e propri punti di “vuoto” nei quali si perde buona parte dell’informazione acustica
  4.  Quando siete a cena in un ristorante o vi trovate seduti a conversare in un locale rumoroso, scegliete se possibile un tavolo ai lati della stanza. Inoltre è molto importante che vi sediate guardando verso le pareti e tenendo il più possibile tutto il resto della sala dietro le vostre spalle: in questo modo riuscirete a conversare meglio con chi è seduto al vostro tavolo e la fonte di rumore che disturba resterà esclusa
  5.  Anche se volete semplicemente chiaccherare con qualcuno, ma l’ambiente è rumoroso (ad esempio vicino ad una strada trafficata), cercate di tenere la fonte di rumore dietro le vostre spalle e mai dietro le spalle del vostro interlocutore, in modo da facilitare la comprensione
  6.  Ricordate ad amici e familiari che, quando indossate i vostri apparecchi acustici, non è necessario parlare ad alto volume, ma, anzi, è molto meglio usare un tono di voce normale e, se non capite, chiedete loro di ripetere parlando più lentamente o riformulare la frase utilizzando vocaboli differenti

Questi sono solo alcuni dei consigli che solitamente diamo ai nostri pazienti e spesso sono utili anche per chi non ha problemi di udito!
Da Audiopiù seguiamo con cura e attenzione tutto il processo di riabilitazione uditiva, coinvolgendo anche la famiglia e utilizzando tecnologie di qualità, per garantire il miglior risultato in ogni situazione.

Se desideri una consulenza GRATUITA per te o per un tuo caro, chiama ora lo 049.9004228 e fissa un appuntamento con la Dr.ssa Giorgia Santuliana.

Ti daremo tutte le informazioni necessarie per risolvere al meglio il tuo problema uditivo.

I commenti sono chiusi.