La perdita della capacità uditiva rappresenta un problema globale piuttosto rilevante.

Sono 360 milioni infatti i casi di ipoacusia già accertati, il cui 90% riguarda soggetti adulti. Nella maggior parte delle ipotesi in cui la perdita uditiva si sia verificata dopo i 65 anni, i soggetti hanno attribuito la perdita uditiva unicamente al processo di invecchiamento della persona, senza considerare che, in realtà, la degenerazione del nostro apparato uditivo avviene per una serie di fattori correlati. Alcuni studi dimostrano infatti che chi soffre di patologie come il diabete, l’ipertensione o problemi cardiovascolari, è più predisposto ad avere un calo uditivo rispetto a chi non è affetto da queste disfunzioni.

E’ emerso inoltre che anche le cattive abitudini e gli stili di vita scorretti, soprattutto se protratti per un lungo periodo, influiscono sulla salute delle nostre orecchie.

Se andiamo però ad analizzare i singoli casi scopriamo che i soggetti più a rischio di ipoacusia non ritengono le loro abitudini nocive per il loro apparato uditivo. Per esempio i soggetti che lavorano costantemente in ambienti rumorosi senza proteggere le proprie orecchie con le soluzioni adeguate, sottovalutano il problema perchè molto probabilmente non sanno che il loro udito con l’avanzare dell’età ne risentirà sicuramente.

Anche l’utilizzo inappropriato di farmaci ototossici causa conseguenze irreversibili all’apparato uditivo; ecco perché prima di assumere sostanze nocive per l’organismo è necessario contattare il proprio medico. Gli studiosi si sono inoltre soffermati sui soggetti che si attengono a uno stile di vita sano, osservando che chi pratica regolarmente attività fisica e mangia nutrienti sani ha minori probabilità di presentare disfunzioni uditive.

L’ipoacusia è una problematica sempre più frequente: affidati agli specialisti del Centro Acustico Audiopiù per le tue protezioni personalizzate e per controllare periodicamente il tuo udito, ti aiuteremo a mantenere contenuto il calo uditivo durante il processo naturale di invecchiamento.

I commenti sono chiusi.